Iscrizione...

Compilazione...

...e Guadagno!

Benvenuto/a su Sondaggiretribuiti.it, il portale dedicato al guadagno rispondendo a sondaggi d'opinione retribuiti.

Ricorda che la tua opinione è molto importante! Buon Guadagno!      Per Info:  info@sondaggiretribuiti.it

 

[ HOME - SOCIETA' SONDAGGI ]

 

NOVITA'

 

Ricariche Telefoniche Gratuite :

 

Entra nella sezione, segui i pochi passaggi ed ottieni una ricarica telefonica gratuita!

 

Altri fonti di Guadagno:

 

 

Aste al Ribasso

 

Casino Online

 

Lotterie Gratuite

 

Scommesse Online


 

Articoli sul Guadagno Online

 

Pubblicità :

 

Share/Bookmark

 

Il consumo di gas in Italia e le possibilità di risparmio

 

26/03/2018 - L'Italia è nota per avere bollette gas tra le più salate d'Europa. Tuttavia, spese e consumi non sono uniformi a livello territoriale, dato che il prezzo al metro cubo di gas naturale varia in funzione della regione. Inoltre, in certe zone il consumo di gas è molto superiore rispetto ad altre, fondamentalmente a causa delle maggiori necessità di riscaldamento dovute a periodi invernali più lunghi e rigidi.
Successivamente, tenendo conto dei prezzi di riferimento del gas naturale stabiliti dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI), è stata calcolata la spesa per il gas del 2016 in ogni regione, l'osservatorio ha voluto analizzare, inoltre, quanto si potrebbe risparmiare in ogni territorio passando al mercato libero del gas, tenendo conto dell'eventuale convenienza delle tariffe per il gas oggi attivabili in Italia rispetto a quella della maggior tutela (AEEGSI). In Italia nel 2016 sono stati consumati mediamente 1.222 m3 di gas naturale, con una spesa media annua che si aggira intorno ai 971 euro, tanto per la maggior tutela che per il mercato libero, tuttavia, risiedere in una regione con un prezzo del gas elevato, soprattutto se si tratta di una zona con consumi sopra la media nazionale, potrebbe significare uno sborso di quasi 700 euro in più.

 

Risparmiare sulla bolletta del gas

 

Passare al mercato libero conviene in tutta Italia
Stando ai dati passare al mercato libero, optando per le tariffe gas più vantaggiose, garantisce un risparmio in tutta Italia, con una spesa annua del 13,77% più bassa, in media, rispetto a quella dell'AEEGSI. La convenienza delle offerte dei distributori del mercato libero è evidente sia dove la spesa di gas è più elevata, sia nei luoghi in cui i prezzi sono più bassi, il risparmio maggiore però lo si registra in Molise, la regione più costosa d'Italia per quanto riguarda il gas, con una spesa di ben 167 € in meno all'anno per chi sceglie l'offerta gas più conveniente del mercato libero. Una situazione analoga si è verificata per il 2016 nelle Marche, l'Abruzzo, il Friuli Venezia Giulia, la Toscana e l’Emilia Romagna, tutte regioni dove la spesa per il gas è salata, ma anche dove il mercato libero offre un risparmio annuo sopra la media nazionale, consentendo di spendere dai 147 ai 135 euro in meno rispetto alle famiglie in maggior tutela.

Il mercato libero è sempre più vantaggioso
La buona notizia è che, in questi ultimi anni, la convenienza nel passare al mercato libero è cresciuta: nel 2013, in effetti optare per l'offerta più vantaggiosa del mercato libero consentiva in media di risparmiare il 7,9% della spesa annua, che all'epoca significavano 95 euro all’anno, contro il 13,11% e i 167 €/anno risparmiabili nel 2016 che si possono eventualmente utilizzare per il nostro tempo libero giocando ad esempio al casinò online. Queste informazioni potrebbero essere preziose per chi sta valutando la possibilità di passare al mercato libero entro il 2018, anno in cui dovrebbe verificarsi la completa liberalizzazione del gas con l'eliminazione del mercato tutelato. Nel 2013, a differenza di ciò che si è verificato l'anno scorso, le regioni italiane dove si poteva risparmiare di più grazie al mercato libero erano la Lombardia e il Veneto, seguite dal Friuli Venezia Giulia e l'Emilia Romagna; ciò dimostra quanto sia dinamico il mercato del gas in Italia e come si riveli vantaggioso confrontare ogni anno le offerte per capire quando conviene cambiare fornitore per risparmiare.

Segui Angelo Cairo redazione Sondaggiretribuiti.it su Google+

 

 

F.A.Q ]

Sitemap - Mappa del Sito ]


Copyright(c) 2018 Sondaggi Retribuiti. Tutti i diritti riservati. Sondaggiretribuiti.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.